BOLLETTINO METEO E VACANZE: LA PAURA DI VIAGGIARE FUORI STAGIONE

Per quanto se ne dica il bollettino meteo condiziona molto spesso la scelta della nostra meta di viaggio. Questo perché si hanno poche ferie durante l’anno, spesso anche obbligate, e vorremmo che tutto sia perfetto. Nulla da lasciare al caso, neanche il tempo.

bollettino meteo
Neve ad Amsterdam

E l’ho fatto anche io. Per moltissimo tempo ho avuto le ferie ad agosto e questo mi ha portato, nella maggior parte dei miei viaggi, a scegliere destinazioni con una situazione meteorologica diciamo “sicura“! E l’area del Mediterraneo era quasi obbligata, soprattutto se ci aggiungi poi un marito amante del mare!

Questo, però, non vuol dire che il bollettino meteo sia sempre stato dalla mia parte: un anno in Puglia ho preso due giorni di pioggia ad agosto. E in Spagna a luglio, uguale. Ma che puoi farci: il tempo è imprevedibile!

Bollettino meteo: viaggiare fuori stagione

Ora ti chiedo, però: tu hai mai provato a viaggiare, per così dire, fuori stagione? E magari a chiedere ferie in altri periodi?

Io l’ho fatto. E con mia grandissima sorpresa l’ho davvero apprezzato! A parte i pochi turisti che ci sono in bassa stagione, il tempo ha permesso anche certi tipi di esperienze che, nei periodi più indicati, non ci sarebbero state. New York ad esempio, a novembre: il foliage al Central Park è una cosa da vedere almeno una volta nella vita. O il deserto di Coober Pedy in Australia: a ottobre le temperature sono più sopportabili rispetto all’estate, che lì va da dicembre a marzo.

bollettino meteo
Australia – Deserto di Coober Pedy

E voglio citarti anche altri luoghi dove fuori stagione vuol dire bellezza, tradizione, natura.

In Norvegia, Finlandia o Svezia, l’aurora boreale non c’è in estate; in Lapponia, in inverno, c’è il villaggio Babbo Natale e gli hotel di ghiaccio. E in Canada a novembre c’è un altro foliage che non dimenticherai facilmente; a dicembre i mercatini di Natale in Europa sono magici; durante l’inverno a Budapest le terme sono più suggestive col freddo e la neve.

E non voglio escluderti l’Italia da questa lista. Venezia: nonostante il freddo che l’avvolge durante l’inverno, il Carnevale sa scaldarla con eventi e costumi stupendi; E Roma ad ottobre è unica, non a caso si parla di ottobrate romane! A Milano, poi, a febbraio è di scena la fashion week: nebbia e freddo non la fermeranno!

bollettino meteo
Roma

In conclusione…

Viaggiare fuori stagione è cogliere l’essenza di un popolo durante il periodo lavorativo più intenso. E’ scoprire nuove prospettive. E fare anche più cose senza fila e caos.

Ma la cosa che mi preme dirti è che viaggiare in bassa stagione non solo ti permetterà di vivere momenti unici, ma ti darà anche costi davvero accessibili e molto inferiori rispetto alle stesse località durante i periodi più richiesti. Basterà evitare feste e ponti per risparmiare qualcosina.

E magari con quello che risparmierai, potrai pensare ad un altro viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.