COSE DA FARE A ROMA GRATIS: I MIEI 10 SUGGERIMENTI

Sono tante, tantissime le cose da fare a Roma. Una città dove qualsiasi quartiere offre numerose attrazioni. Ma la cultura, l’arte, la storia hanno un costo anche a Roma. Allora ecco i miei suggerimenti per vedere 10 cose gratis nella città eterna.

cosa vedere a Roma
Lungo il Tevere

Quando senti parlare di Roma il primo pensiero che ti viene in mente, forse, non sono i gloriosi fasti dell’impero romano o tutta la sua grandiosa storia.

Ma questa è una città con un passato che parla da solo e che è ancora ben visibile lungo le sue vie, i suoi monumenti.

E come in tutte le città del mondo, ammirare e visitare alcuni di questi luoghi ha un costo. E se hai scelto un weekend o una vacanza low-cost, allora potrebbe essere un problema.

Ma non preoccuparti: Roma sa darti emozioni infinite anche senza nessun biglietto di ingresso.

Cose da fare a Roma: i primi 5 suggerimenti

Roma non è una città come le altre.

È un grande museo, un salotto da attraversare in punta di piedi.

Alberto Sordi

E allora, in punta piedi, attraversa questo incredibile museo che è Roma.

cose da fare a roma

1 – Fori Imperiali

Una lunga passeggiata che da Piazza Venezia arriva al Colosseo. La storia di Roma è qui. Un’impero che ha segnato le sorti del mondo in un chilometro di strada dove si affacciano fori, rovine e templi.

2 – Chiese e Basiliche

Roma è conosciuta per essere la città delle chiese e tutte sono uniche. Potrai scegliere un periodo storico e visitare quelle corrispondenti. Ingresso libero. San Pietro necessita di prenotazione e c’è molta fila, ma è gratuita.

3 – Ghetto Ebraico

Uno dei ghetti più antichi del mondo. Veniva chiamato il “serraglio degli ebrei” quando fu istituito da Papa Paolo IV. Passeggiare qui dentro ti porterà alla scoperta di un altro pezzo di storia.

4 – Roseto Comunale

Il roseto si trova sul colle Aventino, con una vista unica su Roma. Più di mille specie di rose provenienti da tutto il mondo dai colori e profumi intensi. Ingresso libero per visite fai-da-te. Periodo di apertura aprile-giugno e apertura straordinaria ad ottobre.

5 – Giardino degli Aranci

Uno dei parchi più romantici di Roma. Una terrazza, anche questa, sull’Aventino che profuma di aranci e bellezza. Un modo per guardare la città sotto altri aspetti.

Gli altri 5 suggerimenti

6 – Musei Gratis

Un modo per scoprire la storia di questa città è guardarla dall’interno di un museo. Opere, manufatti, sculture, pitture… E gratuitamente si può fare ogni prima domenica del mese. E vale anche per parchi, giardini, palazzi ed aeree archeologiche. I musei Capitolini, invece, sono gratuiti il 21 aprile (Natale di Roma) mentre quelli Vaticani l’ultima domenica del mese.

7 – Importanti Opere

Hai voglia di arte senza entrare in un museo? Allora guarda i dipinti di Raffaello nella chiesa di Santa Maria della Pace. Oppure di Caravaggio nelle chiese di Santa Maria del Popolo, Sant’Agostino e San Luigi de’ Francesi. O ancora il Mosè di Michelangelo nella Basilica di San Pietro in Vincoli.

8 – Pantheon

La Basilica di Santa Maria ad Martyres, conosciuta come Pantheon, è una struttura circolare fatta costruire da Marco Vipsanio Agrippa, amico di Augusto e riedificato da Adriano con aggiunta del portico. Custodisce la religione e la storia civica. Aperta tutti i giorni.

9 – Bocca della Verità

Si trova nel portico della chiesa di Santa Maria in Cosmedin. Questa bocca sembra sia un chiusino delle vecchie cloache romane ed ha la forma di un fauno. Prova a metterci la mano dentro e dì la verità: se sarai sincero la tua mano sarà salva, altrimenti…

10 – Parco Regionale Appia Antica

E’ un’area protetta istituita nel 1988 ed ha al suo interno monumenti, strutture artistiche e il parco archeologico. Numerose sono le attività che potrai fare all’interno, come il birdwatching, la bicicletta o attività didattiche. Oppure potrai semplicemente passeggiare e goderti il paesaggio.

L’elenco sarebbe infinito.

Si perché, per esempio, nel centro storico ogni piazza di Roma ha il suo monumento: Piazza Navona, Piazza del Popolo, Piazza di Spagna solo per citarne alcune.

E non dimenticare le ville: Villa Borghese, Villa Doria Phamphili, Villa Ada. E ovviamente i punti panoramici come il Pincio o il Gianicolo.

Anche le fontane fanno parte della città. I “nasoni” (così le chiamiamo noi romani) sono ovunque e tra una sosta e l’altra ti rinfrescano! Riempi la tua borraccia e riparti!

Ma soprattutto vedere dall’esterno i monumenti è free! Pensa solo al Colosseo

Se è la tua prima volta, allora leggi il mio itinerario di tre giorni.

Che dici: non è grande Roma?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.