MONDIALI DI CALCIO FEMMINILE IN FRANCIA

Fischio d’inizio il 7 giugno per l’ottava edizione dei Mondiali di calcio femminile. E sarà la Francia la nazione ospitante.

mondiali di calcio femminile

Una competizione che ci terrà incollati davanti alla TV fino al 7 luglio, giorno in cui si terrà la finale. Ventiquattro squadre partecipanti di cui nove europee, Italia inclusa, e suddivise in sei gruppi.

E visto che le grandi gare sportive portano dietro un notevole afflusso turistico, non poteva mancare il mio articolo sulla destinazione: la Francia!

Scopriamo insieme le città di questi mondiali di calcio femminile.

(Immagini prese da internet)

Mondiali di calcio femminile: le città interessate e cosa vedere

mondiali di calcio femminile
Montpellier

MONTPELLIER: Capitale dell’Occitania, Montpellier è la cittadina preferita dai francesi per la qualità di vita. A soli 10 km dal Mediterraneo, incanta anche per la vita frizzante e le bellezze. Dal centro storico, dove palazzi e stradine medioevali si intersecano creando suggestivi scorci, alla Cattedrale di Saint Pierre, dall’Arco di Trionfo a le “folies” (ville settecentesche poco fuori di Montpellier), da Place de la Comèdie al quartiere di Antigone, un mix straordinario di modernità e storia. Lo Stadio della Mosson ospiterà le gare del mondiale femminile: 4 partite dei gironi ed un ottavo di finale.

mondiali di calcio femminile
Grenoble

GRENOBLE: metropoli alpina, Grenoble si trova incastonata nel cuore delle Alpi. E’ famosa per le “bolle”, la teleferica che dalla città sale verso la Bastille. Non mancano anche altre attrattive: il centro storico con i suoi mercatini, Casamaure lo storico palazzo in oro grigio, Palais Parlement du Dauphiné, il circuito delle fontane per scoprire le fontane storiche, le rive de l’Isère per passeggiate romantiche. Lo Stade des Alpes è lo scenario di questo mondiale femminile: anche qui 4 partite dei gironi ed un ottavo di finale.

Valenciennes

VALENCIENNES: Comune dell’Alta Francia è soprannominata l’Atene del Nord. Questo perché ha dato i natali a molti artisti famosi. Molte delle loro opere sono esposte nel Museo delle Belle Arti. Passata anche sotto il dominio spagnolo conserva ancora la Maison Espagnol risalente al XVI secolo e dove ora si trova l’ufficio turistico di Valenciennes. La storica Chiesa di Saint-Gery, risalente al XII secolo ed inserita nella lista dei monumenti più antichi della Francia. Il centro storico, la Torre della Dodenne, il Teatro la Fenice, la Biblioteca, la Maison du Prévôt completano l’itinerario turistico. E lo Stade du Hainaut è il terreno di gioco prescelto: 4 partite dei gironi, un ottavo di finale e un quarto di finale.

E poi ancora:

Reims

REIMS: Nel Nord-est della Francia, Reims è famosa per lo champagne e la Cattedrale, dove numerose sono state le incoronazioni e per le quali è chiamata la città dei Re. E’ stata anche il luogo dove fu firmata la resa della Germania, ponendo fine alla guerra in Europa. Palazzo Tau, edificio arcivescovile del XVI secolo, il Criptoportico Gallo-romano, l’Abbazia di Saint Remi, la biblioteca Carnegie, Parc de Champagne il parco pubblico più grande della città. E sono solo alcuni dei luoghi incredibili di questa cittadina. Lo Stadio Auguste Delaune è la scelta per ospitare questo mondiale femminile: 5 partite dei gironi ed un ottavo di finale.

Rennes

RENNES: Capoluogo della Bretagna, Rennes è conosciuta per la sua cultura, grazie alle prestigiose Università presenti e per le case medioevali. Arte e architettura sono ben visibili nelle viuzze e nei palazzi storici. Dal medioevale al classico ce n’è per tutti i gusti: la Cattedrale, il Palazzo del Parlamento, l’Abbazia di San Melaine , Teatro comunale dell’Opéra, la Basilica di Saint Sauveur. E lo stadio? Un’opera architettonica anche quella: Roazhon Park. Qui si disputeranno 5 partite dei gironi, un ottavo di finale e un quarto di finale.

Le Havre

LE HAVRE: Porto francese della Normandia, Le Havre è l’accesso alla Manica. Dal 2005 è Patrimonio dell’UNESCO per l’urbanistica del dopoguerra. E’ stata, infatti, ricostruita dopo i bombardamenti della seconda guerra mondiale con il progetto del francese Auguste Perret. Da non perdere il centro storico, la Vecchia Le Havre, il Teatro comunale, la Cattedrale di Notre Dame in parte danneggiata, la chiesa di Saint Joseph, il centro culturale Le Volcan, le Jardins Suspendus, il Museo Malraux che ospita numerosi capolavori dell’Impressionismo. Lo Stade Océanesarà il campo designato per questi mondiali di calcio femminile: 5 partite dei gironi, un ottavo di finale e un quarto di finale.

E non mancano:

Parigi

PARIGI: Capitale dello stato francese, Parigi è da sempre meta turistica gettonata. Non ha bisogno di presentazioni: la sua arte, la sua architettura, la sua storia parlano per lei. E’ la città delle luci, Ville Lumiére in francese. La Tour Eiffel, la chiesa del Sacro Cuore, Notre Dame de Paris, il Teatro dell’Opéra, l’Arco di Trionfo, gli Champs Elysées, la Defense, i quartieri come Montmartre, il quartiere latino, l’Ile de la cité fanno di Parigi la città più visitata al mondo. Il Parco dei Principi sarà lo stadio che ospiterà il campionato mondiale femminile: 5 partite dei gironi, un ottavo di finale e un quarto di finale.

mondiali di calcio femminile
Nizza

NIZZA: Situata in Costa Azzurra, e bagnata dal Mar Mediterraneo, Nizza è una città ricca di storia, arte, architettura e divertimento. Famosa per essere la destinazione preferite dell’élite europea, Nizza conquista con il suo centro storico – Vieux Nice – , la Promenade des Anglais, la Baia degli Angeli, la collina di Cimiez e l’anfiteatro, i musei: Matisse, Chagall, Belle Arti. E nell’Allianz Riviera Stadium si giocheranno 4 partite dei gironi, un ottavo di finale e la semifinale per il 3 e 4 posto.

Lione

LIONE: Nella stessa regione di Montpellier, Rodano-Alpi, Lione è un concentrato di storia: 2000 anni tra epoca romana, medioevale e rinascimentale. E’ la terza città più grande della Francia e dal 1998 è sito Patrimonio dell’UNESCO. Da non perdere il suo centro storico con i suoi teatri romani e le sue viuzze, la Basilica di Fourvière, l’illuminazione notturna di oltre 200 siti, Place Bellecour, i traboules passaggi “segreti” che collegano tra loro diversi edifici, il quartiere de la Croix Rousse famoso per la produzione della seta. Il Parc Olympique Lyonnais è, invece, lo stadio scelto per il mondiale femminile: le due semifinali e la finale per il 1 e 2 posto.

Alla scoperta della Francia attraverso uno sport: i mondiali di calcio femminile.

Uno sport che smuove la passione di molti supporters… E se vogliamo inseguire il sogno azzurro (lo scorso anno infranto dalla non qualificazione ai Mondiali maschili) allora cogliamo l’occasione: scegliamo una città e accompagniamo le azzurrine nel loro cammino mondiale.

Veruska, per gli amici Veryna. Viaggiatrice, sognatrice, boardgamer, grande lettrice, animatrice ed anche attrice (amatoriale). Ma soprattutto agente di viaggio. Il tempo non mi basta mai per seguire le passioni, ma lo sfrutto al meglio con generosit?, voglia di fare e tanto tanto sorriso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.